jerry-thomas
Aperitivo Roma

The Jerry Thomas Project

501Views

Il The Jerry Thomas Project è nato come bar segreto, anche se poi l’indirizzo è stato reso pubblico.

Il progetto nasce nell’autunno 2009 ad opera di Antonio Parlapiano, Roberto Artusio e Leonardo Leuci, alcuni tra i migliori bartender della capitale. Successivamente si affiancherà anche Alessandro Procoli. La collaborazione da i suoi frutti e nasce l’idea di creare una  “Speakeasy Style Bar.

Cosa è uno speakeasy Style Bar?

Uno speakeasy, letteralmente “parlar piano, con tranquillità, senza tensione”,  è una tipologia di locale che affonda le sue origini nei lontani anni del Proibizionismo americano. Il termine speakeasy sembra sia stato coniato in Pennsylvania nel 1888. Erano gli anni del proibizionismo e la tassa statale per una licenza di saloon ebbe un’impennata clamorosa passando da 50 a 500 dollari. Il numero di bar legali crollò drasticamente e molti altri continuarono a servire cocktail divenendo clandestini. Kate Hester fu una dei tanti che si rifiutò di pagare la nuova tassa e continuò a servire cocktail illegalmente. Per evitare di farsi scoprire, quando i suoi clienti erano troppo turbolenti, lei li avrebbe zittiti sussurrando “Speak easy, boys!” (“Parlate piano, ragazzi!”).  Al giorno d’oggi sono molti i locali che si ispirano all’epoca del proibizionismo e se ne stanno nascosti in attesa di essere scovati da tutti gli amanti del mistero e dei cocktail. 

Il The Jerry Thomas Project 2

The Jerry Thomas Project svela il suo indirizzo

Nonostante l’indirizzo sia stato reso noto, resta comunque un varco da superare per poter entrare: si tratta della porta di ingresso che permette di accedere solo tramite una parola segreta. Verrete ricompensati facendo  un incredibile salto in un mondo altro, carico di atmosfera vintage e rarefatta. Ma come recuperare la parola d’ordine? Dovete andare sul sito ufficiale del The Jerry Thomas Project, è nascosta proprio li. Il Jerry Thomas ha rivoluzionato il modo di bere miscelato in Italia proponendo i grandi classici della miscelazione come il Sazerac o l’Old Fashioned. non è un caso che la bottiglieria con 1500 referenze sia tra le più importanti d’Europa. Una volta entrati dovrete rispettare poche regole:

  • Prenotazione obbligatoria,
  • Rispetto per il locale,
  • Non scattare foto,
  • E, ovviamente, la vodka è bandita, come in epoca proibizionista.

Roma – vicolo Cellini, 30

Sito Ufficiale  

tel. 3701146287

Il nostro punteggio

Location10
Ricchezza Buffet8
Prezzo7.8
Scelta per Bere9

I Pro

  • Locale dall'atmosfera unica, trendy e con ottimi cocktail

I Contro

  • C'è chi lo definisce un po' troppo snob

La nostra opinione

8.7Il locale offre un'esperienza completa: a partire dagli ottimi cocktail fino all'atmosfera ispirata al proibizionismo.

Lascia un commento