CentroVini e Spumanti

Morellino di Scansano, un ottimo rosso dal sud della Toscana

Morellino di Scansano
148Views

Il Morellino di Scansano è un vino  DOCG, acronimo che sta per Denominazione Origine Controllata e Garantita.  La produzione del Morellino  è consentita nel territorio di Scansano e in parte dei comuni di Campagnatico, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Roccalbegna, Semproniano.  Siamo dunque nel sud della Toscana, proprio a pochi passi dal mare. In questa zona le colline si caratterizzano per un  terreno acido e alcalino, ricco di sedimenti marini. Peculiarità dovute anche dal fatto che, un tempo, era tutto un fiorire di paludi, in stile Camargue. Oggi l’intero territorio è stato bonificato e quasi interamente dedicato a vigneti.

Il Morellino di Scansano può essere considerato a tutti gli effetti uno dei grandi vini rossi italiani. Un vino che è stato però riscoperto e valorizzato solo negli ultimi anno e che, fino a poco tempo fa, era considerato il parente  minore  del Brunello e degli altri big della Toscana.  Oggi è diventato uno dei protagonisti dell’enologia italiana e, già DOC dal 1978, dalla vendemmia 2007 è divenuto un vino DOCG.

Il vino rosso

Il vino rosso  viene prodotto dal mosto fatto macerare sulle bucce, così da estrarre polifenoli e le sostanze coloranti naturalmente presenti su di esse. L’aspetto può variare molto ed avere tonalità variabili che vanno dal rubino fino al granato e all’aranciato.

È generalmente caratterizzato da:

  • un’ampia varietà di profumi dovuti a fiori, frutta, confettura, erbe e  spezie.
  • una più o meno elevata sensazione di morbidezza, corposità e tannicità

Caratteristiche organoletettiche

  • Colore: rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento.
  • Odore: vinoso e, con l’invecchiamento, profumato, etereo, intenso, gradevole, fine.
  • Sapore: asciutto, austero, caldo, leggermente tannico.

Nella tipologia “Annata” le caratteristiche di questo vino sono un colore rosso rubino, un odore vinoso con note di fruttato, una buona freschezza e sapidità, accompagnata anche da morbidezza o talvolta da lieve tannicità. E’ dunque un vino fresco, che può esser commercializzato dalla primavera successiva alla vendemmia.

Per il Morellino di Scansano tipologia “Riserva” il colore sarà invece rosso intenso, tendente al granato con l’invecchiamento. L’aroma di fruttato con note di speziato e di vaniglia. Queste caratteristiche sono conferite da un invecchiamento di almeno di due anni, di cui uno in legno. Al gusto è asciutto, corposo, da leggermente tannico a morbido.

Zona di produzione del Morellino di Scansano

Scansano e parte dei comuni di Campagnatico, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Roccalbegna, Semproniano.

Temperatura di servizio del Morellino di Scansano

Il Morellino è pur sempre un Sangiovese e, anche se non è molto strutturato, necessita di un minimo di ossigenazione.  Servite i vini giovani a 16-18 in calici ampi e quelli più maturi a 18-20.

In estate potete osare con qualche grado in meno per i Morellini più beverini.

Abbinamenti consigliati

Ottimo da abbinare a carni rosse, bistecca alla fiorentina, ribollita, tortelli alla mugellana, costine di maiale con salsa bbq, brisket, pulled pork, spezzatini di carne, spiedini, fegatelli di maiale, arrosti di carne di maiale, cinghiale in umido e alcuni piatti di pesce a base di spigole, triglie e scorfani.

Lascia un commento