Vini e Spumanti

I migliori vini d’accompagnamento per un aperitivo

vini per aperitivo
452Views

La formula vincente per un aperitivo con i fiocchi, che sorprenda anche gli ospiti più esigenti, sta nell’accoppiata vincente tra cibo di ottima qualità, magari prediligendo un buon prodotto a chilometro zero o dalla provenienza biologica, e una buona selezione di vini d’accompagnamento. La scelta del vino è fondamentale poiché solletica il palato, stimolando l’appetito e la conversazione tra i conviviali. Per scovare il vino migliore per le proprie esigenze, un buon consiglio è quello di consultare il catalogo di un’enoteca online come sul sito di Bibentes, dove possiamo trovare una sezione apposita che consente di spaziare tra le migliori tipologie di vini bianchi, rossi e rosati per l’aperitivo. Nei seguenti paragrafi, vi segnaliamo alcuni accostamenti eno-gastronomici per un aperitivo da fare in casa, tra amici e parenti.

I migliori vini rossi

Il vino rosso va scelto con grande attenzione poiché generalmente è piuttosto corposo e suole abbinarsi con una tipologia di cibo ben specifica.

Uno dei vini più indicati per un aperitivo è il Lambrusco che si presenta frizzante, leggero e versatile per ogni occasione. Il Lambrusco ha un caratteristico colore rosso rubino intenso, particolarmente spumoso e con note fruttate di ribes, mora e ciliegia. Già dal primo sorso, persiste sul palato e sorprende per la morbidezza, la purezza e la ricchezza aromatica. Si sposa perfettamente con salumi come prosciutto, coppa e salame, magari ancora meglio se accompagnati da qualche scaglia di parmigiano.

Un altro vino rosso da aperitivo è il Bardolino, caratterizzato da un colore rosso rubino chiaro che col tempo, si trasforma in granato. Il Bardolino conquista i palati più esigenti e sofisticati già dall’aroma, leggera e delicata, con note di profumo che richiamano il mosto e le violette. Il sapore è morbido, asciutto e gradevole, ben si sposa con salumi, pesce di lago, carni bianche e risotti.

Chi cerca un vino più strutturato e corposo può puntare ad occhi chiusi sull’Aglianico del Vulture, caratterizzato da un colore rosso rubino, con riflessi granati o aranciati. Il profumo è molto intenso ed il sapore si presenta caldo, morbido e vellutato. L’Aglianico andrebbe servito ad una temperatura compresa tra gli 11° e i 14° e si sposa bene con carni bianche e rosse, selvaggina e formaggi stagionati.

I migliori vini bianchi

L’offerta di vini bianchi è altrettanto variegata per soddisfare ogni esigenza e chi non ama particolarmente le bollicine può optare sicuramente per un bianco fermo.

Tra i vini più apprezzati nel panorama enologico italiano c’è il Verdicchio di Matelica. Questo bianco fermo, esalta il sapore di stuzzichini salati come salumi e formaggi, fritture e anche piccole delizie a base di pesce. Il Verdicchio, come gradazione alcolica, è leggermente più alto rispetto agli altri “colleghi”, quindi va sorseggiato con moderazione.

In alternativa, si può optare per vini bianchi freschi e mossi che riservano una selezione estremamente ampia. Uno dei fiori all’occhiello della produzione italiana, è il Gewürztraminer, un vero e proprio passepartout per ogni aperitivo. Questo vino bianco, dalla tonalità giallo paglierino con brillanti riflessi dorati, si può degustare con pesce, molluschi e carni bianche. Il Gewürztraminer è la scelta ideale anche per chi vuole “osare”, proponendo piatti orientali, tipici della cucina giapponese o thailandese, che ben esaltano le caratteristiche di questo vino.

La Falanghina è la scelta perfetta per chi vuole dare un tocco di classe al suo aperitivo: il vino ha un sapore fresco e leggero che stuzzica i sensi, portando gli ospiti ad uno stato di relax totale. La Falanghina è un vino molto aromatico, caratterizzato da note floreali, aromi fruttati e fragranze minerali legate ai terreni di origine vulcanica, tipici dei Campi Flegrei. Per esaltarla, è consigliabile abbinarla con antipasti di pesce, formaggi freschi e mozzarella di bufala, all’insegna di un viaggio sensoriale ed emozionale tra i sapori.

I migliori rosati

I vini rosati rappresentano la scelta vincente nell’abbinamento con ogni cibo, soprattutto quando si è indecisi tra vino rosso e vino bianco.

Uno tra i migliori è il Cerasuolo d’Abruzzo, derivato al 100% da uve di Montepulciano, si presenta con un accattivante colore rosso brillante. Risulta intenso all’olfatto, caratterizzato da note di ciliegia, petunia e fragola. Grazie al sapore delicato ed armonico, si abbina bene con antipasti di pesce, formaggi delicati, pecorino pescarese e mortadella.

Altro rosato molto gettonato è il Tramari, nato da uve di Primitivo baciate dal sole del Salento e coccolate dalle brezze marine del mar Adriatico e del mar Ionio. Il colore è rosa tenue, mentre il sapore si presenta equilibrato al palato, con sentori di lampone e ciliegia. Dal profumo intenso e persistente, che richiama i profumi della macchia mediterranea, il Tramari si sposa con cruditè di pesce e formaggi leggermente stagionati.

Chiudiamo il nostro tour tra i migliori vini per aperitivo con il Rosato del Varo, originario della Campania e prodotto con la vinificazione delle uve 100% Aglianico. Salta subito agli occhi l’intenso colore rosa corallo, accompagnato da note di fragola selvatica ed un sapore leggero, equilibrato ma persistente. Si abbina perfettamente con piatti crudisti, insalate di pollo, antipasti di mare, salumi e formaggi freschi.