Alcolicicocktails

Clover Club, ricetta e storia del cocktail

cocktails-clover club
528Views

Clover Club, un cocktail inserito nella lista ufficiale IBA solo nel 1912

INGREDIENTI:

  • Gin, 1 1/2 oz (4,5 cl)
  • Succo di lampone, 1/2 oz (1,5 cl)
  • Succo di limone fresco, ¼ oz (1 cl)
  • Albume d’uovo, alcune gocce

PREPARAZIONE:

Prima di mettere il ghiaccio nello shaker effettuare una shekerata a secco di tutti gli ingredienti allo scopo di montare bene l’albume. Aggiungere il ghiaccio e shakerare nuovamente. Con un colino conico fare una filtrazione doppia in una coppetta gelata. E’ consigliabile utilizzare dello sciroppo di lamponi freschi.

Bicchiere

Coppetta gelata

Categoria IBA

The Unforgettables

Tipologia

All Day Cocktail

Tecnica

Shake & Strain

Da sapere sul Clover club

Secondo il ricettario di Albert Stevens Crockett “The Old Waldorf – Astoria Bar Book“ il Clover Club prende il nome dall’omonimo Club nel famoso Hotel di Philadelphia. Locale per soli uomini ed aperto alle donne grazie alla moglie del proprietario. Lo sapevi che il club di Philadephia aveva anche un motto che lo contraddistingueva? Recitava: “Who enters here leaves care behind, leaves sorrow behind, leaves petty envies and jealousies behind.”  Traducendo: “Chi entra qui si lascia dietro preoccupazioni, dolore, le piccole inquietudini e le gelosie.” Direi perfetto per un locale!
La storia del Clover Club è piuttosto recente: nasce nei primi anni del 900 e, per un po’ di anni viene praticamente dimenticato. Nel 2012, però, l’Iba lo inserisce nella lista dei cocktail classici facendogli avere una nuova fama.

Il vero segreto nella preparazione di questo coktail sta nel saper dosare la quantità di albume. Ogni barman che si rispetti sa che l’albume deve essere sufficiente a conferire cremosità ma mai far sentire il suo sapore troppo forte. Ci sono anche altri cocktail famosi che contengono albume d’uovo, sono: ilRamos Fizz, il Ritz Old Fashioned il Morning Glory Fizz,  e il Pisco Sour. Perchè non provarli tutti?

Questo cocktail ha dato anche origine a diverse varianti, come il Pink Cover Club. Per ottenere la variante in rosa basta sostituire lo sciroppo di zucchero con della granatina.
Potete aggiungere come guarnizione  fragole o ciliegine da cocktail.

Si tratta di un cocktail a bassa gradazione alcolica che ben si presta per essere servito in ogni occasione.

Grazie a corso barman roma per la ricetta del cocktail Clover Club

Lascia un commento